Le 22 + 1 immutabili leggi del marketing

Postato da Paolo Camerin |02 nov 16 | 0 commenti

Le 22 + 1 immutabili leggi del marketing

 

Sono passati 13 anni dalla prima pubblicazione di questo libro scritto da All Ries & Jack Trout. Da allora il mondo, il marketing e la comunicazione sono radicalmente cambiati e continuano a mutare ad una velocità che per le persone con diverse primavere fanno ancora oggi fatica a reggerne il passo.

Ogni capitolo del libro esplicita le regole enunciate con degli esempi concreti.

Ecco le 22 regole

  1. Legge della leadership: è sempre meglio essere i primi che meglio degli altri.
  2. La legge della categoria: se non potete essere i primi di una categoria, inventatene una di nuova in cui diventarlo.
  3. La legge della mente: è meglio essere i primi nella mente che i primi sul mercato.
  4. La legge della percezione: il marketing non è una battaglia di prodotti, è una battaglia di percezioni.
  5. La legge della focalizzazione: il concetto più potente nel marketing è possedere una parola nella mente del cliente.
  6. La legge dell’esclusività: due aziende non possono possedere la stessa parola nella mente del cliente potenziale.
  7. La legge della scala: la strategia da usare dipende da piolo della scala occupate.
  8. La legge della dualità: a lungo andare ogni mercato diventa una corsa a due cavalli.
  9. La legge dell’opposto: se vi battete per il secondo posto. la vostra strategia è dettata dal leader.
  10. La legge della divisione: nel tempo una categoria si dividerà in due o più categorie.
  11. La legge della prospettiva: gli effetti del marketing si fanno sentire nell’acro di un periodo di tempo prolungato.
  12. La legge dell’estensione: c’è una pressione irresistibile ad estendere il patrimonio di marca.
  13. La legge del sacrificio: bisogna rinunciare a qualcosa per ottenere qualcosa.
  14. La legge degli attributi: per ogni attributo esiste un attributo contrario ed efficace.
  15. La legge della sincerità: se ammettete una qualità negativa, il cliente potenziale ve ne riconscerà una positiva.
  16. La legge della singolarità: in ogni situazione solo una mossa produce risultati sostanziali.
  17. La legge dell’imprevedibilità: a meno che non scriviate i piani dei vostri concorrenti non potete prevedere il futuro.
  18. La legge del successo: il successo spesso porta all’arroganza, e l’arroganza al fallimento
  19. La legge del fallimento: il fallimento va messo in conto e accettato
  20. La legge della montatura pubblicitaria: la situazione è spesso il contrario di conme appare sulla stampa.
  21. La legge dell’accelerazione: i programmi di successo non sono costruiti su mode passeggere, sono costruiti sulle tendenze.
  22. La legge delle risorse: senza finanziamenti adeguati  un’idea non può decollare.

+ 1  questa legge mi venne in mente circa 16 anni fa quando visitati il salone del mobile di Milano. C’erano esposti talemente tanti strani oggetti dalle forme più disparate e di cui personalmente facevo fatica a capirne l’uso per cui erano stati concepiti che pensai : esiste un mercato per ogni cosa, basta solo trovarlo.